Il valore della famiglia: facciamo chiarezza

In un mio precedente pezzo che vi linko di seguito avevo parlato della differenza tra valore fine e valore mezzo.

Vi faccio un breve riassunto (clicca qui invece per il pezzo completo):

Valore fine: sono quei valori che esprimono il nostro ultimo obiettivo. Per esempio se credete nell’amore, quello è un valore fine, perché è lo stato emozionale che vorrete raggiungere e vivere in piena felicità.

Valore mezzo:  sono invece quei valori propedeutici che ti permettono di raggiungere il tuo valore fine. Per esempio il denaro è un valore mezzo, ovvero è un modo per riuscire a fare cose che ci fanno stare bene (come acquistare una bella casa per la nostra famiglia o fare un bel viaggio, etc…).

Mi voglio focalizzare sul “valore famiglia” perché spesso letteralmente incasina la vita a tantissime persone.

Spesso si considera la famiglia come un valore fine, ovvero: il mio obiettivo di vita è quello di costruire una famiglia. Ma attenzione: famiglia cosa vuole dire? Avere un coniuge e un figlio? Avere un coniuge e un figlio sono cose che automaticamente ti rendono felice? No. Perché la famiglia, in realtà non è un valore fine ma un valore mezzo. Ovvero la famiglia è un mezzo per essere sereni, felici, appagati, etc…

Rifletteteci qualche minuto: l’obiettivo non può essere avere una famiglia, perché questo comporterebbe essere ossessionati dal costruirla ad ogni costo. Questo sicuramente ci porterà ad avere rapporti sbagliati, innaturali, perché la nostra ossessione per il nostro obiettivo ci farà perdere la bussola e ci porterà a fare valutazioni sbagliate. Pensa invece alla famiglia come mezzo per essere chi vuoi essere, ovvero una versione di te stesso felice e forte. In questo caso la famiglia rimane un valore altissimo, anzi, assume anche il significato di strumento per migliorare e quando siamo persone migliori, non lo siamo solo per noi stessi…ma anche per i nostri cari!

Add A Comment


Iscriviti alla mia Newsletter!