Ciao, sono Matteo,

Voglio raccontarti prima CHI NON SONO, poi sarà facile capire chi sono.

Uno psicologo o un terapeuta si occupa di patologie e disturbi che riguardano la psiche. Fornisce terapie, diagnosi e prognosi ed è rivolto soprattutto al passato del paziente, essendo discipline “centrate sul problema” e sul “perché” tale disturbo sia venuto a crearsi.

 

A volte il rapporto medico-paziente tende a radicarsi creando un legame duraturo nel tempo. Alcuni tipi di terapeuti sono autorizzati anche alla somministrazione di farmaci e medicinali per curare tali disturbi.

Il Coach è un “personal trainer dei risultati”. Si occupa del miglioramento della vita del cliente, lavorando su Obiettivi che possono riguardare sia il superamento di situazioni di stallo, di difficoltà o di malessere, sia un innalzamento del livello di performance in una determinata area o addirittura dei propri standard di vita. Non riguarda patologie.

Il Coach si concentra sul “come” opera il cliente per riconoscere le strategie da cambiare. Si lavora in sinergia su un preciso piano d’azione rivolto al futuro del cliente, con l’obiettivo di rendere il cliente indipendente e capace di utilizzare le proprie risorse e abilità in piena autonomia. É una metodologia “orientata ai risultati“

Il coach non è un consulente: Usando una metafora, il consulente offre il pesce (ossia fornisce al cliente una soluzione), il coach aiuta il cliente ad imparare a pescare (cioè aiuta il cliente a trovare le soluzioni). Il compito del coach è quello di fare in modo che sia il cliente stesso a trovare le risposte giuste per lui. In pratica il consulente è pagato per fornire risposte, il coach è pagato per porre domande.

Il coach è il personal trainer dei risultati ed è lontano da qualsiasi forma di terapia. Dal suo campo di intervento sono escluse tutte le patologie psicologiche e la cura di malesseri e patologie in genere. Chiaramente sono escluse anche diagnosi e prognosi che sono atti esclusivi della professione medica.

Il coach si impegna ad aiutare il suo cliente ad accedere al suo potenziale per conseguire gli obiettivi desiderati. Usa metodologie orientate al risultato e non si fossilizza sul problema. La sessione di coaching si focalizzano sulla soluzione, incentivando lo sviluppo di nuove strategie di pensiero ed azione. Un cambiamento di paradigma enorme rispetto al cercare di risolvere i problemi scavando nel passato, tipico dell’analisi psicologica!

Nel Coaching ogni individuo è assolutamente unico, quindi inimitabile. Nel Coaching ogni individuo viene sollecitato a individuare la propria personale soluzione.

Il Coaching è richiesto da persone che vogliono essere solo se stesse, pienamente se stesse, nessun altro che se stesse.

Il Coaching non propone modelli, ma incontri, percorsi individuali di autosviluppo, in cui ognuno possa trovare la propria strada.